martedì 19 novembre 2013

Federico Cinti recita Dante in occasione dei concerti "Assoli verdiani" a cura di Angelo Bernasconi

Assoli Verdiani 2013

PER IL CICLO "UNA NOTTE ALL'OPERA"

Due pomeriggi di musica per celebrare il 200° Anniversario della nascita del Maestro Giuseppe Verdi
In collaborazione con la Libreria Edicola Pinakes
Con il patrocinio del Comune di Pianoro – Assessorato alla Cultura 



Sabato 16 Novembre, ore 16.00

M.° Marco Grieco (pianoforte) Recital
Musiche da Scarlatti, Mozart e Liszt
A seguire “Il Dante di Verdi: un monumento da venerare in silenzio” (I parte):
- ascolto dell’Ave Maria e del Pater Noster di
Giuseppe Verdi
- Federico Cinti recita il Canto XI del Purgatorio di Dante

Domenica 17 Novembre, ore 16.00

M.° Christian Bellisario (violoncello)
Musiche da Tortelier, Piatti, Sibelius, Ysaye, Bottermund e Starker
A seguire “Il Dante di Verdi: un monumento da venerare in silenzio” (II parte):
- ascolto dei Quattro Pezzi Sacri di Giuseppe Verdi
- Federico Cinti recita il Canto XXXIII del Paradiso di Dante




mercoledì 2 ottobre 2013

SU "INCONTRI E INCANTAMENTI" DI CINZIA DEMI seconda parte

Nella cupa, quasi infera atmosfera
percorsa dalle luci artificiali
e alogene che fendono la sera
cittadina di pallidi fanali,

una scheggia impazzita si dispera
per le vie buie,per gli oscuri viali
finchè non si smarrisce in una nera
ed erma solitudine di pali

e rotatorie dall'incerto asfalto,
e recupera il tempo contro mano
tra una frenata, una sgasata e un salto

nel vuoto senza limite e lontano,
e il suo eloquio non perde mai lo smalto
di un poco attuale lessico italiano.

domenica, 29 settembre 2013

SU "INCONTRI E INCANTAMENTI" DI CINZIA DEMI


Dopo un giro pazzesco e forsennato
nel contorto gomitolo di strade
di un sabato morente già increspato
d'autunno tra lontane nubi rade,

dopo un parcheggio rapido e lasciato
in balia di ogni cosa che poi accade
nel capriccio dell'animo del fato
tra miasmi animaleschi e grasse piade,

nel giardinetto della Montagnola
tra seggiole buttate pur che sia
abbiamo cesellato ogni parola

su un magnifico libro di poesia
senza le astrusità fatte di scuola
prive del garbo della fantasia.

domenica, 29 settembre 2013

lunedì 16 settembre 2013

ANNUNTIO VOBIS SCELUS MAGNUM!

Amici di una vita, amici cari,
amici senza età, veri e presunti,
amici senza macchia e senza pari,
amici poco seri, unti e bisunti,

prodighi come il figlio, gricci e avari,
amici ancora vegeti o defunti,
vi rendo noto che son casi amari
per tutti, che ci fanno storti e smunti

alla fine di questa breve estate
che se ne fugge via, che corre e vola
dopo le lunghe e tiepide giornate

che non sono ormai più che una parola
tra i ricordi e oramai dimenticate:

il guaio è che oggi comincia la scuola!